Home Le interviste Pietro Mennea, l’atleta, l’uomo e una vita straordinaria

Pietro Mennea, l’atleta, l’uomo e una vita straordinaria

123
0
pitero mennea libro sport lifestyle

Tommy Di Bari e il suo docu-romanzo sulla “Freccia del Sud”.

La storia di Mennea in un libro: “Pietro Mennea, l’uomo che ha battuto il tempo”. Il più grande atleta italiano di tutti i tempi, unico velocista bianco in grado di detenere il record del mondo nei 200 metri per oltre 6mila giorni, raccontato in maniera magistrale e sentita da Tommy Dibari, scrittore e autore televisivo e di teatro, docente di scrittura creativa e direttore generale dell’agenzia di Comunicazione Wake Up di Barletta.

pitero mennea libro sport lifestyle 1

Edito da Cairo Editore con il supporto della Fondazione Casillo, il docu-romanzo riporta alla memoria la straordinaria storia di uno dei protagonisti del Novecento sportivo italiano. E lo fa con una scrittura calibrata, che pure supporta un racconto sentito ed emozionato, testimonianza intensa e unica del campione sportivo e dell’uomo. Con la creatività dello scrittore e la delicatezza di un vero tifoso, e grazie al contributo di Emanuela Olivieri, moglie di Mennea che ha curato per la
prima volta la prefazione a un libro dedicato a suo marito, Tommy Di Bari ha tirato fuori da un cassetto pieno zeppo di ricordi, momenti, riflessioni, episodi, emozioni.

Dall’esordio ai grandi successi sportivi fino al ritiro e all’impegno a favore della solidarietà, il ritratto della “freccia del Sud” arriva al cuore e alla pancia del lettore, tifosi, appassionati o semplici curiosi. L’avvocato in doppiopetto, capace di far sognare chiunque sulla pista di atletica, che dietro il suo carattere introverso e a volte schivo nascondeva una tenacia e una forza di volontà uniche al mondo, arriva veloce come il vento a ricordare quanto lo sport sia fatica e sacrificio, disciplina e impegno. Valori eterni come eterno è il suo ricordo, ormai diventato leggenda per tutti gli atleti di ogni epoca.

Abbiamo incontrato l’autore e tifoso di Pietro Mennea, Tommy Di Bari. Ci ha parlato del suo libro che, come dice lo stesso autore, “è anche un libro su Mennea, ma non soltanto questo.
Un docu romanzo che narra la sua storia, ne tesse le fila, come in un film. Non un elenco di traguardi e successi, quindi, ma un ricamo creativo di una vita vera e straordinaria. “Pietro – sottolinea – ha sollevato un macigno dall’animo del Sud, derubricando l’idea indolente del Mezzogiorno e offrendo al Meridione la possibilità di un sogno realizzabile, che non è semplicemente il “sogno americano”, ma quello di un ragazzo semplice, che viene da una famiglia altrettanto semplice e che ha toccato le vette del mondo”.

Quando parla di Mennea, Tommy di Bari si commuove, soprattutto ricordando alcuni aspetti del suo carattere, ovvero la discrezione e la timidezza, che sono virtù da proteggere ed esaltare. A un mio accenno a un paragone tra Mennea – Bolt, l’autore si esprime: “Bolt è un atleta di altri tempi; ha avuto la possibilità di allenarsi in modo specifico, mentre Mennea si allenava con strumenti e metodi semplici, riuscendo comunque ad arrivare a risultati eccellenti e Bolt lo ammirava profondamente”.

Se dovessi scrivere di un altro grande dello sport, chi sceglieresti?
“Mi piacerebbe scrivere di un pugile, perchè credo che il pugilato sia una grande metafora della vita. Alcune volte i colpi li prendi, altre volte li dai. L’importante è non andare mai al tappeto e rialzarsi prima dei 10 secondi”.

A noi lettori, grazie a questo racconto, è data la possibilità di conoscere un uomo straordinario, un atleta forse impareggiabile, una persona che ha fatto del lavorare sodo un cavallo di battaglia, che ha insegnato e continua insegnare che dalle sconfitte si impara a costruire grandi vittorie.
Sì, grazie al libro di Tommy di Bari, possiamo fermarci un attimo a riflettere, quell’attimo di tempo che lui, Mennea, ha già battuto.